Valore a servizio della cybersecurity per Exclusive Networks

Exclusive Networks si riconferma un importante aggregatore di ecosistema, con un'offerta di soluzioni proposte da vendor affermati e visionari emergenti, corredata da servizi a valore in continua espansione.

Tecnologie/Scenari

Exclusive Networks si propone come VAD globale, specializzato in cybersecurity per le infrastrutture digitali. Un’identità che si concretizza, innanzitutto, in una forte capacità di selezione dei migliori vendor da proporre agli operatori di canale: da quelli già affermati ai visionari emergenti. Paolo Alto, SentinelOne, Fortinet, Proofpoint, WatchGuard ed Exabeam sono solo alcuni dei brand presenti nel suo portafoglio, che va continuamente ad ampliarsi grazie alla costante e instancabile attività di scouting che da sempre caratterizza questo distributore a valore, nato quasi 20 anni fa con la missione di aiutare anche le più piccole realtà tecnologiche a scalare nei diversi mercati locali, facendo leva sul canale indiretto.

Una corsa nel mercato mondiale della cybersicurezza sostenuta da un settore in forte crescita per la necessità sempre più diffusa di salvaguardare ambienti di lavoro remoti e ibridi, oggetto di violazioni continue, in grado di causare enormi danni economici a chi li subisce. Basti pensare che nel 2021 sono stati calcolati oltre 600 milioni di attacchi ransomware, un numero impressionante che secondo le ultime stime di Idc è destinato a raddoppiare entro il 2025.

“Quello della cybersecurity è un mercato fortemente frammentato, con un business realizzato per il 69% in modalità 2-Tier, ossia veicolato attraverso distributori e operatori di canale, che per noi sono rappresentati soprattutto da system integrator locali e globali, Msp e service provider” afferma Jesper Trolle, Chief Executive Officer di Exclusive Networks, spiegando l’importante ruolo di aggregatore di ecosistema svolto dal VAD: una realtà che oggi vanta uffici in 46 Paesi, servendone oltre 170 sui cinque continenti.

“La nostra storia ha al centro una missione incentrata sui servizi, che fa leva sull'innovazione per offrire valore ai partner grazie a un modello unico di ‘vendita locale su scala globale’, un modello in grado di combinare una forte focalizzazione territoriale con una grande capacità di service delivery a livello mondiale” spiega Trolle. Tantissimi gli ambiti della cybersecurity coperti: dall’end point protection alla network security (dove Exclusive realizza la quota maggiore di business), dall’Identity & access management agli strumenti di gestione della visibilità, fino alla cloud security. Quest’ultimo rappresenta oggi il segmento con maggior tasso di crescita e, per questo, anche l’ambito su cui si sta concentrando maggiormente l’attenzione di Exclusive, che punta a rafforzarne strategicamente il presidio.Augusto D’Antinone, CEO di Exclusive Networks Italia, e Jesper Trolle, Chief Executive Officer di Exclusive Networks

Una crescita doppia rispetto al tasso di mercato

“Operiamo in un mercato in forte espansione, ma la nostra crescita è ancora più veloce, con un tasso addirittura doppio rispetto al settore” osserva Trolle, sottolineando il balzo in avanti delle revenue mondiali di Exclusive nei primi nove mesi del FY2022 con un incremento del 37% sullo stesso periodo del 2021. Oltre tre miliardi di euro il fatturato registrato, un risultato che avvicina sempre più il traguardo dei 4,2 miliardi di euro stimati per l’intero anno. “Il contributo Emea sulle revenue dei primi tre quarter dell’anno è di circa il 77%, con una crescita pari al 44% rispetto allo stesso periodo del 2021” precisa il Chief Executive Officer, interessato a evidenziare come all’interno di questa area si siano distinte soprattutto le performance di Regno Unito e Italia.

D’altra parte, secondo il Ceo, l’Italia rappresenta proprio un Paese in cui il modello Exclusive si adatta alla perfezione per il tessuto economico locale. Qui, infatti, il VAD riesce a esprimere al meglio il suo valore, mettendo a disposizione anche dei dealer più piccoli servizi e competenze indispensabili per operare con successo in un mercato complesso e competitivo come quello della cybersecurity. Più contenuto il contributo Nordamericano sulle revenue del distributore, che nei primi 9 mesi del 2022 ha realizzato qui solo il 13% del suo business, anche se in crescita del 66%. Ancora meno l’apporto dell’Asia Pacifico, 10%, che è anche l’area a minor crescita, con un modesto +11%.

“Per raggiungere i nostri futuri obiettivi di crescita, proseguiremo nell’ampliamento dei servizi messi a disposizione, estendendo parallelamente il portfolio d’offerta e garantendo una maggiore copertura delle diverse aree geografiche. Tutto questo anche attraverso acquisizioni di realtà locali che ben si integrano con il nostro modello di business o che, comunque, vanno a completare la nostra offerta in ambito cybersecurity, come è avvenuto con l’acquisizione del distributore born-in-the-cloud Nuaware che ci ha permesso di accelerare le opportunità in ambiti come il DevSecOps” specifica Trolle, ricordando anche l’interesse di Exclusive di coprire nuove geografie in cui non è ancora presente, come il Giappone e l’Egitto.

System integrator e MSP, attori fondamentali nel settore della cybersecurity

Quello della cybersecurity è un settore in cui le attività di integrazione continuano e continueranno a essere fondamentali. “Questo significa che il ruolo dei system integrator resta assolutamente chiave, soprattutto in un Paese come l’Italia” commenta Augusto D’Antinone, CEO di Exclusive Networks Italia, tracciando un profilo da local trusted advisor per tutti gli operatori che lavorano nel settore della IT security. Si tratta di realtà che, per la maggior parte dei casi, nel nostro Paese sono di dimensioni medio-piccole e che si interfacciano con clienti medio-piccoli alla ricerca di fidate relazioni locali.

“Una polverizzazione che ci vede attivi nell’abilitazione dell’intero ecosistema per riuscire a mettere in sicurezza quello che è il vero backbone dell’economia italiana: le Piccole e medie imprese” prosegue D’Antinone, pronto a sottolineare anche l’interessante crescita degli operatori Mssp locali: operatori che per lo sviluppo del proprio business non fanno leva sulla logica della prossimità, ma sulle competenze, erogando servizi d’eccellenza a distanza. Exclusive è anche al loro fianco, con soluzioni e servizi calati sulle loro più specifiche esigenze.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Previsioni di cybersecurity per il 2023

Speciale

Supply chain security

Speciale

Speciale Mobile e IoT

Speciale

Threat Intelligence

Speciale

Cloud Security

Calendario Tutto

Feb 16
Commvault Connections on the Road | Milano
Mar 22
IDC Future of Work
Giu 08
MSP DAY 2023 - 8/9 Giugno

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter