Aumenta il numero dei PC Lenovo Secured-core

Lenovo ha presentato dieci laptop protetti dalle funzioni Secured-core sviluppate insieme a Microsoft

Tecnologie/Scenari
I laptop sono i computer ormai più utilizzati dai professionisti. E con lo sviluppo dello smart working accade sempre più spesso che sui notebook si trovino informazioni aziendali critiche. per questo, qualche tempo fa, Microsoft e alcuni produttori hardware hanno sviluppato il concetto di Secured-core PC. In sostanza, computer dotati di varie funzioni di sicurezza implementate direttamente a livello hardware.

Partendo dal presupposto che le protezioni software sono in qualche modo sempre aggirabili, Microsoft e i suoi partner hanno predisposto tre livelli di difesa in hardware. Il primo, più di basso livello, riguarda la protezione dei componenti di base, come il BIOS. Il secondo fornisce alcune funzioni di protezione da attacchi al kernel. Il terzo fa lo stesso, ma per gli attacchi al firmware. In generale, l'obiettivo è adottare un approccio zero-trust al funzionamento di un notebook.

Lenovo è stata tra i primi produttori ad adottare il modello Secured-core da quando è stato lanciato, alla fine dello scorso ottobre. Ma su due soli modelli di notebook: ThinkPad X1 Yoga Gen 4 e ThinkPad X1 Carbon Gen 7. Ora però l'offerta si amplia, e di molto. Con altri dieci dispositivi: ThinkPad X1 Carbon Gen 8, ThinkPad X1 Yoga Gen 5, ThinkPad X13, ThinkPad X13 Yoga, ThinkPad T14s, ThinkPad T14, ThinkPad T15, ThinkPad P1 Gen 3, ThinkPad P14s, ThinkPad P15s.
secured core pcNovità anche lato servizi, però. I PC Secured-core non sono stati pensati come notebook plug-and-play per tutte le loro funzioni di sicurezza. Sono sì tutte attive di default, ma idealmente lo staff IT deve gestirle attraverso le proprie console di security management. E ovviamente configurarle per le esigenze specifiche della singola azienda. Ora, una parte di queste impostazioni può essere fatta direttamente da Lenovo, in fabbrica.

Questa nuova possibilità rientra nei Lenovo Services. E prevede il caricamento in fabbrica delle impostazioni preferite per il BIOS, l'impostazione della password del BIOS stesso, la configurazione delle impostazioni di security del sistema operativo Windows 10. Questo evita all'IT aziendale di svolgere le stesse operazioni su molti PC. E dà la garanzia che un PC Lenovo Secured-core sia protetto e personalizzato già quando arriva al suo utilizzatore.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Come custodire al meglio i dati, dal backup in poi

Speciale

L'esigenza di una nuova cyber security

Speciale

Cloud Security: rischi e tecnologie per mettere in sicurezza il cloud

Speciale

Antimalware nel 2020: parola d'ordine Intelligenza Artificiale

Speciale

Sicurezza delle infrastrutture critiche nel 21mo secolo

Calendario Tutto

Nov 25
IDC Digital Forum: Multicloud 2020
Nov 26
Dell Technologies Forum Italia 2020
Dic 03
Dell Technologies Forum Italia 2020
Dic 10
Grande Slam 2020 Digital Edition

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori