SecurityOpenLab

Socomec Masterys GP4, UPS per infrastrutture mission critical

Data center di piccole e medie dimensioni, banche e sale di controllo che necessitano di un UPS possono fare affidamento su Socomec Masterys GP4.

I blackout sono evenienze piuttosto frequenti. Nelle infrastrutture mission critical mantenere attiva la disponibilità di alimentazione è imperativo. Per questo esistono le unità UPS, che devono offrire un'elevata affidabilità, misurata in tempo medio tra i guasti (MTBF). Un buon UPS deve inoltre ridurre il più possibile i tempi di riparazione (MTTR).

I data center di piccole e medie dimensioni possono affidarsi a Socomec Masterys GP4, un UPS trifase di media potenza (10 - 160kVA/kW). È stato progettato nel Centro europeo Socomec ed è adatto anche per data center per Edge computing e banche. Possono prenderlo in considerazione infrastrutture per telecomunicazioni e media, trasporti e sale di controllo, e chi ha in uso apparecchi medicali.

L'UPS promette un tempo medio fra i guasti, con tensione e frequenza in uscita indipendenti da tensione e frequenza in ingresso, di oltre 350.000 ore. È un valore superiore allo standard di mercato, ottenuto dalla combinazione di know-how, qualità dei materiali, flessibilità di progettazione e controllo sul processo produttivo.

masterys gp4 1Stefano Costa, Direttore commerciale del settore Conversione di potenza di Socomec Italia, spiega che Masterys GP4 è sviluppato con un approccio "su misura". È disponibile un'ampia scelta di opzioni di base, con oltre 20 blocchi e accessori. Si possono selezionare autonomie e tipi di batterie più adatti alle singole esigenze, e configurare in parallelo fino a 6 unità. "L'impianto di produzione è strutturato per gestire la personalizzazione dei prodotti in tempi di realizzazione molto brevi” assicura Costa.

Masterys GP4 è inoltre costruito anticipando le normative ecologiche ed è nativamente predisposto per l'IoT.  Consente l'accesso ai servizi connessi ed è facilmente integrabile in reti LAN/WAN e in ambiente virtuale.

Interessante anche l'architettura: si possono effettuare le operazioni di manutenzione rapidamente ed efficientemente grazie all'accesso frontale. Rispetto agli UPS tradizionali di pari categoria, i tempi richiesti per le riparazioni sono 5 volte inferiori. Inoltre, sono disponibili due app per dispositivi mobili per assistere i tecnici sul campo. eWIRE utilizza la realtà aumentata per guidare l'installazione e il reporting. SoLive serve per il controllo remoto e la notifica delle anomalie.

Per quanto riguarda la tipologia di batterie, il nuovo UPS Socomec usa batterie agli ioni di litio. Fra i vantaggi che offrono ci sono la notevole riduzione del peso e dell’ingombro, a parità di autonomia. Inoltre, i tempi di ricarica sono rapidi e il ciclo di vita è prolungato. Questo tipo di batteria è meno sensibile alle temperature elevate e richiede minore raffreddamento, riducendo i costi energetici associati.

Per il funzionamento ottimale delle batterie è disponibile un sistema di controllo interattivo. Verifica e gestisce tutte le celle agli ioni di litio e i parametri di sistema. L'uso di questo strumento garantisce la massima affidabilità delle prestazioni e aumenta la disponibilità del sistema. Inoltre, assicura una ricarica corretta e più rapida delle celle agli ioni di litio e previene eventuali guasti irreversibili derivanti da eccesso di carica. Non ultimo, in caso di eventuali condizioni critiche che potrebbero impattare sulle prestazioni della batteria, può eseguire azioni correttive automatiche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Redazione SecurityOpenLab - 07/11/2019

Tag: ups data center



Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo della sicurezza

iscriviti

Redazione | Pubblicità | Contattaci | Copyright

SecurityOpenLab

SecurityOpenLab e' un canale di BitCity,
testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como,
n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via Nuova Valassina, 4 22046 Merone (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v.

Cookie | Privacy