Patch Tuesday: Microsoft chiude 66 falle, compresa una zero-day

Microsoft ha distribuito 66 patch per chiudere altrettante vulnerabilità di Windows, Office e altro. È caldeggiata l'installazione tempestiva perché ci sono le correzioni per falle zero-day già attivamente sfruttate o a rischio di sfruttamento imminente.

Business Consumer Vulnerabilità

Nel tradizionale appuntamento del Patch Tuesday Microsoft ha pubblicato le correzioni che chiudono 66 vulnerabilità di Windows, Azure, Office, BitLocker e Visual Studio. Fra queste è compresa la falla zero-day attivamente sfruttatadel motore di rendering di Internet Explorer, che era emersa all'inizio del mese.

Tre delle falle oggetto di patch sono classificate come critiche, 62 sono di livello importante e una è di moderata gravità. Come accennato, il più importante degli aggiornamenti riguarda una patch per la vulnerabilità CVE-2021-40444,che riguarda Windows Server dalla release 2008 alla 2019 e Windows dalla versione 8.1 alla 10.

Ha un punteggio CVSS di 8.8 e si tratta di un difetto RCE radicato in MSHTML (noto anche come Trident), il motore di rendering del browser Internet Explorer ormai fuori produzione, ma tuttora impiegato in Office per eseguire il rendering di contenuti Web all'interno di documenti Word, Excel e PowerPoint.


L'altro bug che merita particolare attenzione è una falla zero-day divulgata pubblicamente, ma non attivamente sfruttata, in Windows DNS. È monitorata con la sigla CVE-2021-36968 ed è una vulnerabilità di escalation dei privilegi con un punteggio CVSS di 7.8.

I bug RCE

Le patch riguardano inoltre una serie di vulnerabilità RCE in Open Management Infrastructure (CVE-2021-38647), Windows WLAN AutoConfig Service (CVE-2021-36965), Office (CVE-2021-38659), Visual Studio (CVE-2021-36952) e Word (CVE-2021-38656), nonché un difetto di corruzione della memoria in Windows Scripting Engine (CVE-2021-26435).

Inoltre, l'azienda di Redmond ha corretto tre difetti di escalation dei privilegi recentemente scoperti nel suo servizio Spooler di stampa (CVE-2021-38667,CVE-2021-38671eCVE-2021-40447), e due falle relative a un'escalation dei privilegi in Win32k. Si tratta dei bug monitorati come CVE-2021-36975eCVE-2021-38639, a cui è associato un punteggio CVSS di 7.8 perché sono ritenute a rischio probabile di sfruttamento.

Tutte le patch indicate sono da installare con priorità per mettere in sicurezza i sistemi da possibili attacchi. Chi ha attivato l'avvio automatico degli update avrà già ricevuto l'esortazione a riavviare il sistema per dare corso agli aggiornamenti, gli altri dovranno acconsentire manualmente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale sicurezza mobile

Speciale

Proteggere il nuovo smart working

Speciale

Sicurezza cloud native

Speciale

Backup e protezione dei dati

Speciale

Speciale video sorveglianza

Calendario Tutto

Set 30
Webinar Kaspersky - Guai con i ransomware? Volete essere flessibili ma al riparo da attacchi informatici?
Ott 05
VMworld 5-7 ottobre 2021
Ott 12
Webinar Zyxel - Uffici “ibridi” e modalità di lavoro “fluida"

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori