Patch Tuesday di dicembre: Microsoft chiude 67 falle, sei zero day

Con l'ultimo Patch Tuesday dell'anno, Microsoft chiude il 2021 con la pubblicazione di 887 correzioni. A questo giro l'attenzione è puntata sulla falla di Windows AppX Installer, già attivamente sfruttata.

Vulnerabilità

Nell'ultimo appuntamento del 2021 con il Patch Tuesday Microsoft ha chiuso 67 vulnerabilità, di cui sette classificate come critiche e 60 come importanti. L'annata si chiude così con un numero totale di bug corretti da Microsoft che ammonta a 887. Più nel dettaglio, a questo gito l'azienda ha corretto 21 falle relative all'escalation di privilegi, 26 erano RCE, 10 di information disclosure, 3 di tipo Denial of Service e 7 di spoofing.

L'attenzione è doverosamente puntata sulle sei vulnerabilità zero day, di cui due attivamente sfruttate. Quella più preoccupante riguarda Windows AppX Installer, monitorata con la sigla CVE-2021-43890 e con un punteggio CVSS di 7.1. È protagonista di varie campagne di distribuzione di malware, tra cui Emotet, TrickBot e BazarLoader.

Secondo Microsoft questa falla potrebbe essere sfruttata per l'esecuzione di codice arbitrario. Il livello di gravità non è altissimo perché il successo dell'attacco dipende dal livello dell'utente con cui si connette l'attaccante: se ha pochi diritti, i danni ai sistemi saranno relativi. La modalità di sfruttamento è quella tipica delle campagne di phishing: usando un'esca, l'attaccante invia alla potenziale vittima un allegato dannoso.


Le altre cinque vulnerabilità zero-day non sono attualmente sfruttate in modo attivo. Sono la CVE-2021-43240, CVE-2021-41333, CVE-2021-43880, CVE-2021-43883 e CVE-2021-43893, tutte legate all'acquisizione di privilegi più elevati in vari contesti, dallo spooler di stampa al Windows Encrypting File System (EFS).

Il Patch Tuesday di dicembre include inoltre correzioni per 10 falle RCE in Defender per IoT, oltre a bug critici che interessano iSNS Server (CVE-2021-43215), 4K Wireless Display Adapter (CVE-2021-43899), Visual Studio Code WSL Extension (CVE-2021-43907), Office app (CVE-2021-43905), Windows Encrypting File System (CVE-2021-43217), Remote Desktop Client (CVE-2021-43233) e SharePoint Server (CVE-2021-42309 ).

L'elenco completo delle vulnerabilità risolte e degli alert pubblicati negli aggiornamenti di dicembre sono elencati a questo link. Come dimostra il grave problema attuale di Apache Log4j, l'installazione tempestiva delle patch è fondamentale per mettere in sicurezza i sistemi ed evitare rischi inutili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Cyber security: dentro o fuori?

Speciale

Sicurezza IoT, a che punto siamo

Speciale

Controllo degli accessi e degli account

Speciale

Competenze per la cyber security

Speciale sicurezza mobile

Calendario Tutto

Feb 07
NUTANIX WEEK - Day 1
Feb 08
NUTANIX WEEK - Day 2
Feb 08
WEBINAR Non solo Firma Digitale: l'importanza di digitalizzare l'intero Processo di Firma
Feb 09
NUTANIX WEEK - Day 3
Feb 10
NUTANIX WEEK - Day 4
Feb 11
NUTANIX WEEK - Day 5

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori