SecurityOpenLab

AICA crea una certificazione contro il cyberbullismo

La certificazione Cyberscudo ha l'obiettivo di formare gli adolescenti a utilizzare la rete in modo consapevole e sicuro, evitando i fenomeni di cyberbullismo

Il cyberbullismo è un fenomeno pericolosamente in crescita fra adolescenti e pre-adolescenti, grazie anche alla pervasività delle nuove tecnologie e dei social network. È oltretutto un fenomeno non sempre semplice da riconoscere immediatamente. Ed è proprio per questo motivo che AICA ha definito una vera e propria certificazione in merito. In sostanza un esame che - spiega AICA stessa - "certifica il possesso delle competenze necessarie a utilizzare la rete in modo consapevole e sicuro, individuando ed evitando tempestivamente i fenomeni di cyberbullismo".

Il modulo d’esame è stato battezzato Cyberscudo. Ha tra l'altro l'obiettivo di fissare un punto di riferimento nelle iniziative informative e formative contro il cyberbullismo. Queste in realtà già ci sono, anche all'interno delle scuole, ma talvolta non sono coerenti fra loro, con il risultato che l'azione complessiva contro il fenomeno ne risulta indebolita. AICA ha in questo senso un ruolo di garanzia. E i contenuti della certificazione dovrebbero fare da "benchmark" per altre iniziative simili.

Cyberscudo tratta i principali elementi collegati al cyberbullismo. I suoi moduli illustrano ad esempio come comprendere il fenomeno e contestualizzarlo, che manifestazioni ha (con una particolare attenzione al sexting), quali implicazioni legali sottende (il riferimento è alla legge specifica 71/2017). Si estende poi alle buone regole di vita digitale, concentrandosi sulle norme in materia di privacy e protezione dei dati personali, sui concetti di sicurezza online, sul funzionamento dei principali social network, sul comportamento da tenere nelle conversazioni online.

Per ottenere la certificazione di Cyberscudo si deve superare un esame che prevede 36 domande teoriche a scelta multipla, a cui è necessario rispondere in 45 minuti. L'esame va sostenuto presso uno dei Test Center qualificati da AICA.

I contenuti di Cyberscudo sono stati realizzati in accordo e in collaborazione con Fondazione Carolina Onlus. La Fondazione è dedicata a Carolina Picchio, prima vittima in Italia di cyberbullismo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Redazione SecurityOpenLab - 07/10/2019

Tag: aica social network cyberbullismo



Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo della sicurezza

iscriviti

Redazione | Pubblicità | Contattaci | Copyright

SecurityOpenLab

SecurityOpenLab e' un canale di BitCity,
testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como,
n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via Nuova Valassina, 4 22046 Merone (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v.

Cookie | Privacy