SecurityOpenLab

Kaspersky Anti-Cheat è la soluzione per smascherare chi bara negli eSports

Nei tornei di eSports si verificano spesso azioni scorrette da parte dei giocatori. Kaspersky Anti-Cheat le identifica e le segnala agli organizzatori e agli arbitri affinché prendano provvedimenti mirati.

Gli eSports si stanno diffondendo a macchia d'olio, è diventato rilevante proteggere i giocatori da possibili frodi nel gaming online. Il problema è chi gioca in modo scorretto, mettendo in atto azioni sleali che vanificano una buona esperienza di gioco multiplayer. Per prevenire questi problemi Kaspersky ha presentato la versione beta della sua nuova soluzione Kaspersky Anti-Cheat. È basata su cloud e serve per rilevare in tempo reale eventuali irregolarità, e condividere report utili ad arbitri e gestori dei tornei online per prendere provvedimenti disciplinari contro chi bara.

Anti-Cheat che può essere integrato delle piattaforme di eSports attraverso le API, l'efficacia si ha nel momento in cui l'installazione delle API sia condizione necessaria per partecipare al torneo. Durante le sfide, le informazioni sul processo di gioco vengono raccolte e inviate al cloud Kaspersky Anti-Cheat, che le analizza e dirime qualsiasi dubbio su eventuali eventi sospetti. Contestualmente, l'arbitro del torneo riceve i report in tempo reale su comportamenti di gioco scorretti e può usarli per adottare provvedimenti adeguati. Si potrebbe immaginare questa soluzione come la moviola in campo: fornisce le prove tecniche delle scorrettezze senza intraprendere direttamente alcuna azione sul giocatore, lasciando la decisione finale all'arbitro e agli organizzatori del torneo.

kaspersky 3Kaspersky Anti-Cheat smaschera chi bara durante i tornei


Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky, spiega che "il fair-play è molto importante per chi gioca online e si impegna nel mostrare la propria classe e abilità. Nel caso in cui titoli famosi come CS:GO, PUBG o DOTA 2 si riempissero di gamer scorretti, i giocatori onesti potrebbero scegliere di smettere di giocare […]. La nostra soluzione fornisce agli organizzatori dei tornei online l'opportunità di mantenere un equilibrio stabile nella comunità dei gamer e di monitorare i progressi delle loro competizioni. Con l'introduzione di Kaspersky Anti-Cheat, la nostra azienda sceglie di portare oltre 20 anni di esperienza nella lotta ai malware e alla criminalità informatica in un nuovo territorio. Ma non abbiamo intenzione di fermarci qui: quest'anno lanceremo anche la soluzione Kaspersky Anti-Cheat for Multiplayer online games".

Contestualmente ad Anti-Cheat Kaspersky ha annunciato il suo primo accordo commerciale con StarLadder. L'azienda russa si impegna a fornire a StarLadder i suoi servizi per dare alla piattaforma l'opportunità di organizzare tornei online equi e monitorati, nell’ambito dei quali giocatori e pubblico potranno avere la sicurezza di muoversi in un ambiente di gioco corretto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Redazione SecurityOpenLab - 12/09/2019

Tag: cyber security



Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo della sicurezza

iscriviti

Redazione | Pubblicità | Contattaci | Copyright

SecurityOpenLab

SecurityOpenLab e' un canale di BitCity,
testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como,
n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via Nuova Valassina, 4 22046 Merone (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v.

Cookie | Privacy