SecurityOpenLab

Microsoft Azure Security Center si potenzia con le soluzioni Check Point e Fortinet

L'integrazione fra Microsoft Azure Security Center e le soluzioni di Fortinet e Check Point Software Technologies consente di sfruttare i vantaggi offerti dagli ambienti cloud, senza rischi per la sicurezza.

Fortinet e Check Point Software Technologies hanno annunciato l'integrazione tra le rispettive soluzioni cloud per la sicurezza e Microsoft Azure Security Center. I software coinvolti sono rispettivamente Fortinet Security Fabric e Check Point CloudGuard. La collaborazione con Microsoft è mirata a consentire ai clienti di sfruttare i vantaggi offerti dagli ambienti cloud, senza rischi per la sicurezza.

Per quanto riguarda Check Point, l'offerta comporta una vista aggregata delle raccomandazioni di sicurezza di Azure e di CloudGuard. Sono raccolte nel Centro sicurezza di Azure, in un unico riquadro. CloudGuard si integra con Azure Sentinel e SandBlast Mobile con Microsoft Intune.

checkpointItai Greenberg di Check Point sottolinea che "l'integrazione di CloudGuard con il Centro sicurezza di Microsoft Azure rafforza la nostra tecnologia e la collaborazione con Microsoft". Scott Woodgate, Senior Director di Microsoft Azure, aggiunge che "la sicurezza informatica è complessa, ma non deve esserlo per il cliente. L'integrazione tra Check Point CloudGuard e Microsoft Azure Security Center consolida i consigli di sicurezza di entrambi i servizi in un'esperienza singola”.

Fortinet propone ai clienti che utilizzano Azure la sicurezza di distribuire qualsiasi applicazione nel cloud mantenendo un modello operativo coerente e gestendo i rischi. Le soluzioni cloud dinamiche di Fortinet Security Fabric aiutano gli utenti Azure a connettersi e a proteggere i loro carichi di lavoro cloud. Fortinet Security Fabric offre una soluzione di sicurezza integrata che si estende su cloud dinamici, costituiti da ambienti cloud locali e ibridi.

fortinetFortiGate Secure SD-WAN ora si integra con Azure Virtual WAN per accelerare il cloud on-ramp migliorando la sicurezza dei clienti. L'integrazione automatizza la creazione e lo smantellamento delle sedi satellite connesse alla WAN virtuale di Azure. Inoltre fornisce una gestione centralizzata dei cloud connessi.

Per aggiungere visibilità sull'attività e le configurazioni dei carichi di lavoro arriva poi l'integrazione di Fortinet FortiCWP con Azure. Permette anche di condurre analisi approfondite dei dati archiviati nei BLOB di Microsoft Azure. Fortinet sta inoltre offrendo un servizio WAF FortiWeb WAF-as-a-Service, che espone solo i parametri di configurazione pertinenti. Così facendo automatizza il provisioning delle risorse di protezione e perfeziona le politiche di sicurezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Redazione SecurityOpenLab - 06/11/2019

Tag: cloud azure cyber security cloud security sicurezza check point software technologies fortinet



Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo della sicurezza

iscriviti

Redazione | Pubblicità | Contattaci | Copyright

SecurityOpenLab

SecurityOpenLab e' un canale di BitCity,
testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como,
n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via Nuova Valassina, 4 22046 Merone (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v.

Cookie | Privacy