Microsoft Active Directory: due falle da correggere con urgenza

Pubblicato il codice PoC per sfruttare due falle note di Active Directory. Microsoft pubblica le indicazioni per aggiornamento e detection.

Vulnerabilità

Microsoft ha pubblicato un alert per esortare i clienti a installare le correzioni pubblicate durante il Patch Tuesday di novembre, relative a due vulnerabilità di Active Directory. In quel momento non erano ritenute di alta gravità, ma l’11 dicembre è stato divulgato pubblicamente un Proof-of-Concept (PoC) che consente di combinare le due falle e assumere con relativa facilità il controllo dei domini Windows.

In dettaglio, si tratta delle vulnerabilità di escalation dei privilegi del servizio Active Directory monitorate con le sigle CVE-2021-42287 e CVE-2021-42278. Il PoC in grado di sfruttarle è stato condiviso su Twitter e GitHub l'11 dicembre, e i ricercatori che lo hanno testato hanno dichiarato di essere stati in grado di sfruttarlo facilmente per aumentare i privilegi da utente standard di Active Directory ad amministratore di dominio, nelle configurazioni predefinite.

Nell’advisory pubblicato da Microsoft il 20 dicembre si legge che quando si combinano queste due vulnerabilità, un attaccante può creare un percorso semplice per un utente domain admin in un ambiente Active Directory sprovvisto degli aggiornamenti. Una volta compromesso l’utente semplice di dominio, è facile elevare il privilegio a quello di un amministratore di dominio.


Che cosa fare

Microsoft esorta gli amministratori di Windows ad aggiornare i dispositivi esposti agli attacchi utilizzando le informazioni fornite in tre articoli della Knowledge Base: KB5008102, KB5008380, KB5008602. Per rilevare Indicazioni di Compromissione è inoltre indicata una query di ricerca avanzata per Defender for Identity che individua eventuali modifiche anomale del nome del dispositivo. Per implementarla è necessario seguire pochi, semplici, passaggi pubblicati sulla pagina ufficiale di Microsoft.

  • La modifica di sAMAccountName si basa sull'evento 4662, quindi bisogna sincerarsi di averlo abilitato sul controller di dominio.
  • Aprire Microsoft 365 Defender e visualizzare la schermata di Advanced Hunting.
  • Copiare la seguente query:


  • Sostituire l'area contrassegnata con il nome del vostro domain controller
  • Eseguire la query e analizzare i risultati
  • Indagare sui computer compromessi ed eseguire le eventuali azioni di remediation
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Cloud Security

Speciale

Cybertech Europe 2022

Speciale

Backup e protezione dei dati

Speciale

Cyber security: dentro o fuori?

Speciale

Sicurezza IoT, a che punto siamo

Calendario Tutto

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter