Malware bancario Metamorfo attivo a livello globale

I ricercatori di Fortinet hanno rilevato la diffusione globale della campagna di contagio del trojan bancario Metamorfo. Minaccia i servizi bancari online.

Business Consumer Vulnerabilità
Una nuova variante del malware bancario Metamorfo sta bersagliando più istituzioni finanziarie della versione originale. Induce le vittime a riscrivere username e password per rubarle. L'allarme è stato lanciato dai FortGuard Labs di Fortinet. Gli esperti hanno analizzato un campione dell'ultima variante, e hanno rilevato che sta colpendo le istituzioni finanziarie in un alto numero di Paesi. Al contrario, il suo predecessore prendeva di mira solo banche brasiliane. Al momento sono stati colpiti 20 istituti finanziari in Stati Uniti, Canada, Perù, Cile, Spagna, Brasile, Ecuador, Messico e altri.

Metamorfo originario e la variante 2.0 hanno alcuni elementi in comune. La diffusione avviene mediante un file MSI compresso in ZIP spedito tramite email di phishing che millantano informazioni su una fattura. MSI è il formato del pacchetto di installazione di Windows, basta che il destinatario faccia doppio clic perché sia eseguito automaticamente da MsiExec.exe.
metamorfo1Codice JavaScript estrattoDa notare che linguaggio di scripting è ottimizzato per aggirare il rilevamento antivirus. Il payload contiene un codice JavaScript dannoso. Scarica un ulteriore file ZIP dall'URL “hxxp [:] // www [.] Chmsc [.] Edu ​​[.] Ph / library / modules / down / op57.lts. A sua volta contiene tre file, che appena decompressi si inseriscono nel Registro di sistema e vengano eseguiti automaticamente ad ogni riavvio del sistema.

A indicare la presenza di Metamorfo è la cancellazione di tutte le funzionalità di compilazione automatica dei browser IE, Firefox, Chrome, Edge e Opera. L'utente sarà quindi costretto a inserire manualmente dati come URL, nome utente, password e così via.

Il malware include una funzione che monitora 32 parole chiave associate alle banche target. In questo modo gli aggressori saranno avvisati in tempo reale quando una vittima tenterà di accedere ai servizi online. Il key logger del malware registrerà quello che viene digitato e lo invierà a un server di comando e controllo gestito dai cybercriminali.

Oltre ai dati indicati, il malware raccoglie informazioni sulla versione del sistema operativo, il nome del computer e l'antivirus installato. Servono al criminale informatico per sapere che il computer è stato infettato.
metamorfo3Aggiunto nel Registro di sistema nel gruppo di file in esecuzione automatica Le azioni malevole non finiscono qui. Ci sono componenti del malware che controllano anche la presenza di portafogli Bitcoin. In caso affermativo, sovrascrive l'indirizzo del legittimo proprietario con quello del criminale, trasferendogli il denaro.

I ricercatori non hanno rivelato le parole chiave o i nomi degli istituti finanziari presi di mira, poiché è probabile che la campagna Metamorfo sia ancora attiva.

Per non cadere nel tranello, gli utenti devono diffidare di email e allegati inaspettati, accertarsi che sistemi operativi e software siano aggiornati. Inoltre, se il browser improvvisamente "dimentica" i dati di compilazione automatica è il caso di insospettirsi e avviare controlli approfonditi.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Come custodire al meglio i dati, dal backup in poi

Speciale

L'esigenza di una nuova cyber security

Speciale

Cloud Security: rischi e tecnologie per mettere in sicurezza il cloud

Speciale

Antimalware nel 2020: parola d'ordine Intelligenza Artificiale

Speciale

Sicurezza delle infrastrutture critiche nel 21mo secolo

Calendario Tutto

Nov 25
IDC Digital Forum: Multicloud 2020
Nov 26
Dell Technologies Forum Italia 2020
Dic 03
Dell Technologies Forum Italia 2020
Dic 10
Grande Slam 2020 Digital Edition

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori