SecurityOpenLab

La Commissione Europea: passate a Signal per il messaging

Signal è stato scelto come app di instant messaging sicura, per le comunicazioni meno critiche dello staff UE

WhatsApp? iMessage? Facebook Messenger? Troppo rischiosi per le comunicazioni importanti. Almeno secondo la Commissione Europea. Che ha indicato al proprio staff di passare a Signal come app di instant messaging. Lo riporta Politico, secondo cui Signal sarà usata per le comunicazioni neanche troppo sensibili. Quelle considerate pubbliche, ossia tra lo staff interno e le persone che non fanno parte dell'organizzazione.

Signal è piuttosto popolare tra chi è attento alla privacy. Le comunicazioni che gestisce sono completamente criptate. E la cifratura si basa su tecnologie innovative e open source, quindi nel suo funzionamento non ci sono segreti che mettano in dubbio la sua affidabilità. Inoltre non è spinta da un'azienda ma da una associazione no-profit. Anche se vede il coinvolgimento di uno dei fondatori di WhatsApp: Brian Acton.

In confronto, le altre principali applicazioni per instant messaging sono considerate meno sicure. Perché non supportano elevati livelli di sicurezza e cifratura. Oppure perché il loro funzionamento non è del tutto trasparente.

Prevedibilmente, la Commissione Europea usa già funzioni di encryption nelle proprie comunicazioni. La posta elettronica viene ad esempio cifrata quando veicola informazioni sensibili. E quelle critiche sono protette in maniera ancora più stringente. Questo però non ha impedito che i sistemi e i delegati UE venissero colpiti da azioni di hacking ostile. Da qui la necessità di rendere ancora più solide le basi della cyber security nelle comunicazioni.

L'adozione di Signal è un passo in tal senso. Insieme ad altre azioni che la Commissione Europea sta delineando. Sia per incrementare la cyber security europea, sia per renderla meno dipendente da applicazioni e sistemi che non sono controllati da entità europee.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Redazione SecurityOpenLab - 25/02/2020

Tag: europa app commissione europea messaging


Top trend

CoronaVirus
Ransomware
Phishing
Malware
Botnet
Vulnerabilità
Data Breach
IoT
Cyberwarfare



Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo della sicurezza

iscriviti

Redazione | Pubblicità | Contattaci | Copyright

SecurityOpenLab

SecurityOpenLab e' un canale di BitCity,
testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como,
n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via Nuova Valassina, 4 22046 Merone (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v.

Cookie | Privacy