SecurityOpenLab

Bug di iOS 13 e iPadOS con tastiere di terze parti, meglio disabilitarle

Apple ha comunicato di avere rilevato un bug di sicurezza nelle app di tastiere di terze parti che richiedono l'accesso completo al sistema. La patch arriverà con iOS 13.2.

Chi usa iPhone, iPad o iPod touch con tastiere di terze parti differenti da quella di sistema, farà bene a stare in guardia. Apple ha pubblicato una nota sulla pagina di supporto ufficiale in cui avvisa gli utenti dell'esistenza di una falla nella sicurezza. Il sistema (iOS 13 e iPadOS) consente a determinate app di trasmettere via Internet dati sensibili, come ad esempio le credenziali d'accesso a servizi e siti.

Apple chiarisce che il bug riguarda solo le tastiere di terze parti che richiedono l'accesso completo al sistema. È un dettaglio da verificare singolarmente per ciascuna app. Per chiarezza, l'accesso completo è una caratteristica che permette alla tastiera di dialogare con altre app e di ottenere l'accesso a Internet per funzionalità aggiuntive, come ad esempio il controllo ortografico.

Una indubbia comodità, che tuttavia ha anche un rovescio della medaglia: consente al produttore dell'app di acquisire sui propri server tutte le informazioni digitate usando il suo prodotto, comprese email, messaggi, documenti e password.

paul hanaoka hbyyffokvm0 unsplash


Il bug non ha ancora una soluzione. Ieri l'azienda di Cupertino ha pubblicato l'aggiornamento ad iOS 13.1 che include diverse patch a bug noti, ma non quello relativo alle tastiere. La correzione di questo nuovo problema arriverà con iOS 13.2, attualmente in fase di beta testing. Considerata la fase avanzata di test, l'attesa potrebbe essere breve.

Nel frattempo, per evitare di correre rischi, sarebbe prudente disabilitare temporaneamente le tastiere di terze parti che sono a rischio, o evitare di installarle. ‎Disabilitarle perché chi ha in uso una delle app a rischio (fra cui alcune molto popolari come Gboard, SwiftKey e Grammarly) molto probabilmente ha già concesso l’accesso completo al sistema, come richiesto per ottenere le funzionalità aggiuntive.

Fortunatamente basta la soluzione semplice indicata per evitare brutte sorprese. Anche perché Apple, indipendentemente da questo problema, ha implementato nei nuovi sistemi operativi diverse soluzioni per la tutela della privacy e della sicurezza. Di fatto impediscono alle app di terze parti di registrare le password digitate. Qualcuno avrà fatto caso che, quando si digita una password, il sistema passa automaticamente alla tastiera predefinita, anche se si usa d'abitudine una differente.

Come indicato da Apple, per verificare quali app per tastiera fra quelle installate potrebbero essere interessate dal bug, selezionate le Impostazioni, quindi la scheda Generale e la voce Tastiera. In Tastiere basta scegliere la voce modifica per ottenere tutte le informazioni del caso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Redazione SecurityOpenLab - 25/09/2019

Tag: sicurezza apple iphone ipad ipod ios



Iscriviti alla nostra newsletter

Mantieniti aggiornato sul mondo della sicurezza

iscriviti

Redazione | Pubblicità | Contattaci | Copyright

SecurityOpenLab

SecurityOpenLab e' un canale di BitCity,
testata giornalistica registrata presso il tribunale di Como,
n. 21/2007 del 11/10/2007 - Iscrizione ROC n. 15698

G11 MEDIA S.R.L.
Sede Legale Via Nuova Valassina, 4 22046 Merone (CO) - P.IVA/C.F.03062910132
Registro imprese di Como n. 03062910132 - REA n. 293834 Capitale Sociale Euro 30.000 i.v.

Cookie | Privacy