Adam, la soluzione personalizzabile per il monitoraggio delle Active Directory

Creare report su utenti, pc e gruppi di lavoro, evidenziare le modifiche intercorse nel tempo e garantire maggiore sicurezza sono alcune delle funzioni di Adam, la soluzione per la gestione delle Active Directory.

Business Tecnologie/Scenari
Il system integrato Venticento ha presentato Adam, un'applicazione per la gestione delle Active Directory e la sicurezza dei sistemi Windows. È indirizzato ai responsabili IT aziendali, ai quali promette semplicità e flessibilità d'uso. Adam risponde alle esigenze di valutazione di sistemi e applicazioni nelle aziende. È implementato e ingegnerizzato per rispondere alle esigenze più complesse. Ad esempio, per la gestione del livello di compliance e governance delle Active Directory, in modo da risolvere velocemente le criticità.

Aziende di ogni dimensione e ambito merceologico hanno la necessità di individuare il più facilmente possibile le debolezze delle configurazioni delle risorse Active Directory. Gli amministratori IT devono confrontare le modifiche e testare le proprietà degli account rispetto alle regole aziendali e di sicurezza, per identificare le violazioni. Adam soddisfa queste esigenze, fornendo un output semplice, che dà priorità alle attività di remediation, ossia alle azioni necessarie per tenere aggiornati i database.

adamPiù nel dettaglio, Adam recupera da Active Directory le informazioni sugli account di dominio e l'appartenenza ai gruppi, per memorizzarle in un database SQL. I dati possono essere consultati online, oppure inseriti in report integrati. Si possono esportare sia i dati correnti, sia il confronto con un punto intermedio nel tempo per osservare i cambiamenti tra le esecuzioni. Gli amministratori possono inoltre individuare facilmente errori di configurazione negli account, comprenderne le proprietà, preparare e presentare relazioni di audit.

Fra i dati che si possono estrapolare ci sono gli elenchi di computer obsoleti, utenti aggiunti o rimossi, modifiche alle appartenenze di gruppo. Il monitoraggio evidenzia gli account bloccati, le password non crittografate, gli ultimi accessi.

Le informazioni fornite includono report su utenti, computer e gruppi, la verifica delle proprietà dell'account e relative regole di sicurezza. Il confronto delle modifiche tra serie temporali, la creazione di regole personalizzate e la tendenza nel tempo alla violazione delle regole.

Enrico Dellù, CEO di Venticento, spiega che “le Active Directory sono il cuore di ogni sistema Microsoft-based”. “La molteplicità delle attività aziendali e il tempo fanno spesso dimenticare e tralasciare account inutilizzati e appartenenze a gruppi errati. Si trovano spesso 'scheletri negli armadi'. Inoltre, alcune configurazioni che non fanno scadere la password, possono esporre l’azienda a problemi di sicurezza. Adam è stato progettato per restituire al responsabile IT il controllo degli account di Active Directory e della loro configurazione”.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di SecurityOpenLab.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale sicurezza mobile

Speciale

Proteggere il nuovo smart working

Speciale

Sicurezza cloud native

Speciale

Backup e protezione dei dati

Speciale

Speciale video sorveglianza

Calendario Tutto

Set 30
Webinar Kaspersky - Guai con i ransomware? Volete essere flessibili ma al riparo da attacchi informatici?
Ott 05
VMworld 5-7 ottobre 2021
Ott 12
Webinar Zyxel - Uffici “ibridi” e modalità di lavoro “fluida"

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori